Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Accedi alla Cookie Policy

Loading color scheme

PROEL TSI SRL

Nel maggio 2013 è nata la Proel TSI srl e nel giugno 2013 si è concretizzato l'acquisto della Proel srl.

La società è stata fondata attraverso un investimento congiunto tra Giappone e Stati Uniti e nasce per riconfermare il marchio Proel™ come leader nel mondo della tecnologia laser e dei software per la creazione di ricami.

Avvalendosi dell’importante storia ed esperienza della sua azienda madre Tohoku Seiki Industries, in Yamagata, Giappone, Proel TSI è una nuova realtà con idee concrete e moderne, pronta a servire i propri clienti in questo 21° secolo.

Proel TSI si propone di produrre, a supporto dei processi produttivi, tecnologia conveniente ma allo stesso tempo innovativa, con standard e qualità tra i migliori attualmente conosciuti al mondo.

Nel proseguire la ricca tradizione della precedente Proel alla scoperta di nuove tecnologie per la marchiatura, l’incisione ed il taglio, Proel TSI punta a riaffermare il marchio Proel™ quale Leader Mondiale nell’utilizzo della tecnologia laser nell’industria tessile ed oltre.

La nuova Proel TSI combina l’avanzato design Europeo progettato per durare nel tempo attraverso l’eccellenza della fabbricazione Giapponese proponendolo al mercato utilizzando gli standard più elevati di Customer service, conosciuti come American Comfort.

Condotta da molte della facce famigliari della precedente Proel, Proel TSI è anche supportata da un superbo team di oltre 110 ingegneri e sviluppatori di TSI in Giappone. Proel TSI continuerà a fornire tecnologia laser al servizio delle più svariate industrie e applicazioni , così come, espanderà la propria offerta ad altri campi tecnologicamente avanzati quali quelli dei semiconduttori e delle telecomunicazioni.

Nell' ottobre 2014, Happy Industrial Corporation, Tohokuseiki Industries, Ltd., e Singer-Happy Japan Co., Ltd., si sono fuse ed iniziato un nuovo viaggio come HappyJapan Inc. www.happyjpn.com

 

PROEL SRL

Siamo nati nel 1977 come ditta di progettazioni e costruzioni elettroniche. Alcuni anni piú tardi capimmo che il settore del ricamo era in rapida evoluzione e che ben si prestava all'applicazione di tutte le conoscenze, sia elettroniche sia informatiche, che avevamo acquisito. Fino ad allora nessuna azienda elettronica italiana aveva ancora creduto ed investito in questo settore. L'esigenza immediata fu quella di convertire il cartone Jacquard da 68 mm in una bandina a 8 canali da utilizzare con le nuove macchine da ricamo che, ormai, nascevano con il lettore di bandina integrato. Nacque cosí la nostra prima "transcodifica" a cui presto si aggiunse il nostro primo "sistema di punciatura". Entrambe le tipologie di prodotto, da noi interamente progettate e costruite, furono concepite impiegando tecnologie cosí all'avanguardia che molti di questi prodotti vengono utilizzati tuttora.

Gli anni '80 erano ormai avviati ed in Italia non esisteva ancora un concorrente in grado di fornire sistemi di transcodifica, software per il ricamo, lettori e perforatori di cartone in grado di competere con i nostri prodotti.

La diffusione dei personal computer favorí l'estensione su larga scala della tecnologia del ricamo e per noi ciò significò riscrivere tutti i programmi per renderli compatibili con le macchine dei nostri clienti. Nel 1984 nacque il nostro primo sistema Schiffli e decidemmo di operare contemporaneamente sia sul fronte delle macchine Schiffli sia sul fronte delle macchine Multitesta... un impegno non certo facile. Grazie alla nostra tenacia siamo rapidamente cresciuti e grazie alla nostra dinamicità abbiamo saputo mantenerci continuamente aggiornati sotto il profilo tecnologico. L'inizio degli anni ‘90 hanno sicuramente rappresentato l'apice degli sforzi e degli investimenti, in particolare per quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo software.

Nel 1991 abbiamo inaugurato la nuova sede coi suoi dipartimenti di ricerca e sviluppo software ed hardware, i reparti per l'assemblaggio meccanico ed elettronico, gli uffici commerciali, il centro di assistenza tecnica, il reparto spedizioni ed il magazzino. A questo punto, oltre al notevole bagaglio tecnologico maturato, potevamo contare anche su una struttura logistica idonea per tentare di ampliare le nostre quote di mercato anche all'estero. La scelta si rivelò vincente e, nel giro di un anno, il 65% del nostro fatturato proveniva dall'estero ed il restante 35% dall'Italia.

Verso la metà degli anni '90, grazie ai nostri software per il ricamo, avevamo già conquistato una buona fetta del mercato mondiale e la fiducia di moltissimi ricamatori... ma desideravamo offrire loro molto di piú. Molti clienti avevano l'esigenza di tagliare i tessuti da lavorare (in particolare applicazioni da ricamare) e cosí decidemmo d'intraprendere una nuova avventura: applicare la Tecnologia Laser al settore tessile. Analogamente a quanto abbiamo sempre fatto e tuttora facciamo per i nostri prodotti, anche in questa occasione, decidemmo di raggiungere l'obiettivo prefissato procedendo autonomamente. Il risultato dei nostri sforzi sono una serie di macchine per il taglio e l'incisione con il laser (EuroCut, FlexiCut, JumboCut, MegaCut) specifiche per il settore tessile ma cosí versatili da poter essere impiegate anche in altri settori.

Nel 1999 abbiamo rilasciato la prima versione di Millennium III, una tra le suite per il ricamo più potenti e complete attualmente disponibili in commercio, adatta sia per il professionista sia per il principiante. Nello stesso anno, inoltre, siamo diventati distributori esclusivi per l'Italia delle Macchine da ricamo Happy della Happy Industrial Corporation (Giappone), uno tra i più grossi produttori di macchine da ricamo, riconosciuto a livello mondiale per la qualità e l'affidabilità dei suoi prodotti.

Nel 2000 abbiamo introdotto sul mercato le Macchine laser con telecamera, una vera innovazione per questo settore.

Nel 2001 abbiamo rilasciato ProShop, il programma gestionale per i ricamifici ed abbiamo arricchito Millennium III con nuovi strumenti quali l'Autopunch ed il PhotoEmbroidery che consentono di convertire,  rispettivamente, immagini e fotografie in ricami, il @Ricamo per la creazione di cataloghi multimediali e la pubblicazione di pagine WEB e molti altri strumenti innovativi pensati sia per velocizzare il lavoro del punciatore esperto sia per aiutare il punciatore alle prime armi.

Nel 2002 siamo diventati distributori esclusivi per l'Italia delle Macchine ricamatrici/trapuntatrici Dolphin della Humantex Machinery Inc. (Corea del Sud), i primi ad aver prodotto sul mercato macchine in grado di trapuntare e di ricamare "in-continuo" su tessuto fornito in rotolo. In accordo con la nostra filosofia della soddisfazione totale del Cliente, abbiamo anche iniziato a commercializzare Macchine per il fissaggio di perle, Macchine ad ultrasuoni per il fissaggio di articoli termoadesivi (borchie e strass) e Macchine per cucire a ultrasuoni (accoppiamento di tessuti). Nello stesso anno abbiamo anche introdotto sul mercato una nuova macchina con sistema laser galvanometrico, la GalvaLaser, che consente di eseguire tagli e incisioni anche direttamente sui telai di macchine ricamatrici. In questa macchina infatti, i telaî da ricamo possono essere agganciati /sganciati molto velocemente al/dal piano di taglio. Nel 2002 abbiamo anche rilasciato un nuovo software per macchine laser, il Focuscut III, un programma CAD dotato di tutti gli strumenti necessari per disegnare ed importare qualsiasi forma di taglio/incisione ma anche in grado di rasterizzare immagini (fotografie) allo scopo di inciderle su molti tipi di materiale.

Nel 2003 abbiamo rinnovato l'intera gamma di macchine per il taglio e l'incisione con il laser (EuroFlex, FlexiCut, JumboCut, MegaCut) dotandole di una nuova elettronica e di velocissimi motori brushless. Abbiamo inoltre aggiunto alla gamma un nuovo modello, la EuroFlex, caratterizzato da un design veramente compatto. Nello stesso anno abbiamo introdotto sul mercato una nuova macchina laser con Sistema Plotter Galvanometrico, la EvoMatrix, che rappresenta una vera innovazione del settore in quanto, grazie all'utilizzo combinato di due differenti tecnologie (quella dei Sistemi Laser Plotter e quella dei Sistemi Laser Galvanometrici), consente l'esecuzione di tagli/incisioni anche direttamente sui telai di macchine ricamatrici (in modo analogo alla GalvaLaser). Durante il 2003 (come abbiamo fatto negli anni precedenti e come certamente faremo negli anni futuri) abbiamo anche migliorato i nostri software per il ricamo (Millennium III, ProShop) ed il nostro software per macchine laser (Focuscut III) dotandoli di nuovi strumenti e di funzioni veramente innovative. Il 2003 è stato caratterizzato anche dall'immissione sul mercato di un nuovo modello di macchina ricamatrice monotesta compatta, la HCS-1201-30 meglio conosciuta come Happy Voyager, del peso di soli 40 Kg.

Nel 2004 abbiamo introdotto sul mercato il LaserBridge, un dispositivo a ponte utilizzabile con qualsiasi macchina ricamatrice multitesta per tagliare i tessuti direttamente sui telai della ricamatrice, senza sganciarli dalla stessa. Questo dispositivo è il frutto non solo dell'applicazione di tutte le conoscenze che abbiamo acquisito nella progettazione e nella realizzazione dei nostri Sistemi Laser Plotter, Sistemi Laser Galvanometrici e Sistemi Laser Plotter Galvanometrici, ma anche dell'utilizzo delle piú innovative tecnologie oggi disponibili sul mercato.

Nel 2007 abbiamo introdotto sul mercao la Flexi-Stones ovvero la soluzione finale per il fissaggio delle strass che offre tutte le soluzioni in un’unica macchina: Deposito automatico degli strass per attaccarli su speciali cartine, saldatura automatica degli strass tramite ultrasuoni per attaccarli direttamente sui tessuti senza danneggiarli, saldatura automatica degli strass tramite ultrasuoni per attaccarli su capi confezionati utilizzando normali telai per ricamo.

Nel 2008 abbiamo rinnovato la meccanica, l'elettronica e il design dei nostro LaserBridge. Con la nuova tecnologia a cinghia siamo riusciti a raggiungere una movimentazione estremamente precisa e ridurre la rumorosità in fase di lavorazione.

Nel 2009, nonostante la crisi del mercato, abbiamo continuato ad investire rinnovando la nostra gamma di macchine galvanometriche, introducendo il nuovo modello di Spartacus I per quanto riguarda le galvanometriche Co2 e il modello FibreMarker per quanto riguarda le galvanomeriche YAG per l’incisione dei metalli.

Nel 2010 abbiamo introdotto le nostre nuove macchine galvanometriche per l'incisione e il taglio su campo grande (Niagara) ed inoltro abbiamo sviluppato un nuovo ed innovativo sistema di taglio laser videoassistito.